BIORIVITALIZZAZIONE & BIOSTIMOLAZIONE

Sono tecniche emergenti nella moderna medicina estetica e indicano quei trattamenti rivolti alla riattivazione funzionale delle strutture della cute.

Lo scopo è quello di ridare ad essa  la giovinezza perduta migliorandone l’idratazione, l’elasticità, il tono, il turgore, il colorito, la texture.

Questo scopo si ottiene immettendo nelle sue zone più attive, lo strato basale dell’epidermide e il derma, dei principi attivi e antiradicali liberi, soprattutto acido ialuronico, vitamine, aminoacidi precursori del collagene e dell’elastina, PDRN, tossina botulinica…

Le tecniche con cui questo si ottiene sono molteplici e tutte mini-invasive: vanno dalla infiltrazione con ago, al needling con rullo o con penna, alla elettroporazione, ai peeling, ai cosmetici avanzati.

Particolare efficacia ha la prima di queste tecniche: l’infiltrazione intradermica con un ago monouso sottilissimo.

La durata totale dell’intervento non supera i 45 minuti, può essere preceduto dalla applicazione di una crema con anestetico locale ed alla fine si vedranno solo piccoli pomfi e un lieve e diffuso arrossamento.

In rari casi compaiono minime ecchimosi che scompariranno nel corso di 24 – 48 ore.

Immediatamente dopo il trattamento si possono riprendere le normali attività della vita.

Sono sostanzialmente 3 gli effetti che si ottengono con la biostimolazione:

  • Idratazione profonda per il richiamo immediato di acqua nei tessuti.
  • Attivazione di fibroblasti con stimolazione alla sintesi del collagene.
  • Azione anti radicali liberi prodotti dai fattori inquinanti esterni o interni e dai raggi del sole.

I risultati sono immediatamente visibili ed hanno una durata variabile in base alle sostanze usate.

I trattamenti son in genere inseriti in protocolli che comprendo altre metodiche ed in base a questi possono essere ripetuti a cicli o al bisogno.