Tecnologie per la bellezza

L’armonia di un insieme e un’armonia di insiemi.

In questa ottica, nel mio agire terapeutico procedo per singoli step.

Nel primo step cerco la bellezza della pelle in generale: è questa che fa da sfondo a tutti i particolari.

E’ la bellezza del Pian Grande.

Per ottenerla è necessario riportare la cute il più vicino possibile alla sua originaria vitalità e salute, condizioni che ricreano la normalità delle sue componenti: texture, colorito, elasticità, tono, compattezza.

Questo obiettivo si può oggi raggiungere in primo luogo ed in maniera fisiologica stimolando e riattivando le strutture che la cute ha in se per mantenersi sana.

Fanno questo i protocolli di terapia ZO OBAGI.

Successivamente questo risultato può essere ottimizzato con altri dispositivi che intervengono sempre sulle strutture costitutive della cute, ma agendo dall’esterno in maniera più o meno cruenta: peeling, tecniche di biorivitalizzazione, laser, luce pulsata, radiofrequenza, ultrasuoni, infrarossi.

Due momenti di questo primo step sono sinergici tra loro: una cute rivitalizzata dai protocolli OBAGI è molto più responsiva a tutti gli altri trattamenti.

Nel secondo step mi occupo della cura delle diverse aree del viso: i campi del Pian Grande.

Il terzo superiore del viso disteso con la tossina botulinica, il terzo medio volumizzato e armonizzato con i filler, il terzo inferiore sostenuto con i fili, il contorno occhi corretto nella cute delle palpebre, nelle borse, nell’approfondirsi del solco lacrimale, il contorno bocca corretto nelle labbra, nel “codice a barre”, nell’abbassamento delle commessure, nelle “rughe della marionetta”.

Nel terzo step la mia attenzione è rivolta ai particolari: i fiori dei campi del Pian Grande: le singole rughe, i capillari, le teleangectasie, le macchie…

E così per il corpo.

ULTHERAPY

Ulthera è un dispositivo medico che rende possibile il sogno di molte donne: un lifting senza chirurgia.

Agisce con ultrasuoni e possiede due caratteristiche che lo rendono unico:
gli ultrasuoni emessi sono focalizzati (cioè concentrati in una linea di piccoli punti) ed usa l’ecografia per cercare il bersaglio da colpire: il collagene.

In pratica con l’ecografia vede il collagene nelle diverse profondità in cui si trova e lì direziona il fascio di ultrasuoni focalizzati.

Queste due caratteristiche permettono una azione estremamente mirata e precisa solo nella struttura che è la maggiore responsabile della tonicità e della texture cutanee.

Continua la lettura

CARBOSSITERAPIA

Consiste nella somministrazione sottocutanea di anidride carbonica attraverso iniezioni  con aghi sottili.

L’iniezione di questo gas determina un miglioramento della microcircolazione, perché provoca la dilatazione dei capillari preesistenti e stimola la sintesi di nuovi con  l’effetto di un maggiore afflusso, nei tessuti, di sangue e quindi di ossigeno e  di tutti gli elementi nutritivi che esso contiene e trasporta.

Il risultato è un’ottima e fisiologica biorivitalizzazione.

Continua la lettura

CRIOTERAPIA CON CRYO ALPHA

Cryo Alpha è un sistema di crioterapia molto preciso che utilizza il gas azoto (N2O) liquido. Questo, contenuto in speciali cartucce, viene spruzzato sulla lesione da trattare attraverso speciali punte in vetroceramica dotate di un foro interno.

L’erogazione avviene attraverso la semplice pressione su una levetta posta lateralmente sul corpo del dispositivo

Continua la lettura

DTC TIMED

La diatermocoagulazione (DTC) è una tecnica che si basa sull’uso  della corrente elettrica ad alta frequenza e si serve del calore da essa generato per ottenere sulla cute l’effetto che il nome esprime.

Gli impulsi elettrici si concentrano sulla punta di un elettrodo che, messo a contatto con la zona di pelle da trattare, vi penetra generando un calore che porta alla evaporazione dell’acqua ed alla coagulazione delle proteine delle cellule.

La ferita cutanea prodotta si rimargina rapidamente.

L’intervento è ambulatoriale e di breve durata e richiede soltanto un’anestesia locale.

Il TIMED è uno dei più sofisticati tra i diatermocoagulatori in quanto riesce a programmare il tipo, il tempo e il modo di emissione dell’impulso elettrico mettendo a disposizione dell’operatore la possibilità di una programmazione specifica per ogni tipo di lesione.

Continua la lettura

ELETTROEPILAZIONE CON AGO

E’ la terapia più efficace per la asportazione dei peli superflui perché consente di eliminare il pelo agendo con efficacia dentro la sua casa e distruggendola.

Un sottile ago monouso, di acciaio chirurgico sottile, schermato fino a poca distanza dalla punta e applicato all’apice di un manipolo, viene introdotto nel follicolo pilifero dove immette una scarica elettrica che oltre a bruciare  il pelo, bruciano anche la papilla che è la sua radice, e le pareti del follicolo dove risiedono cellule che possono originarne di nuovi.

Continua la lettura

LASER AD ALESSANDRITE MOTUS AX

Tra tutti i laser usati per l’eliminazione dei peli superflui, quello ad alessandrite (è il nome del minerale usato per produrre il raggio laser) è da sempre considerato il migliore perché  possiede la lunghezza d’onda con maggiore affinità per la melanina, caratteristica che permette di trattare efficacemente anche i peli sottili e chiari.

Nessun altro tipo di laser possiede contemporaneamente le seguenti tre caratteristiche: un assorbimento efficace da parte della melanina (a 755 nm), un’elevata potenza di picco e la possibilità di selezionare una lunghezza dell’impulso corta (fino a 2 ms). Per questo le sue applicazioni ottengono sempre e in ogni sede una epilazione definitiva con un numero di sedute ridotto, lasciando la cute sempre liscia e perfetta.

Continua la lettura

LASER CO2

E’ un laser essenzialmente chirurgico, a gas (anidride carbonica).                                                                                             Emette una radiazione luminosa di 10.600 nm che viene assorbita dall’acqua presente nei tessuti dove provoca un effetto di fototermolisi.

Questo effetto si può modulare in potenza, in profondità e in modalità di emissione in base al risultato che si vuole ottenere:

  • In modo continuo per il taglio della cute.
  • In modo ultrapulsato per la vaporizzazione di vari tipi di neoformazioni.
  • In modo frazionale per il resurfacing.

Continua la lettura

LASER KTP 532

Il laser KTP emette una raggio luminoso con una lunghezza d’onda di 532 nm.

Questo raggio viene captato e assorbito dal colore rosso dell’emoglobina contenuta nei globuli rossi e, trasformato da energia luminosa in energia termica, coagula e chiude i capillari senza causare danni alla cute.

Per questo il KTP 532 è chiamato laser vascolare ed è usato per l’eliminazione delle lesioni rosse del viso (capillari, teleangectasie della couperose e della rosacea, angiomi stellari…), del corpo (angiomi rubino…) e qualche volta delle gambe (capillari filiformi isolati e superficiali, completamento di terapia sclerosante).

Continua la lettura

LASER TFL FRAZIONALE NON ABLATIVO

E’ un dispositivo medico che emette contemporaneamente fasci luminosi di due lunghezze d’onde diverse: 1540 e 980 nm.

E’ un laser termofrazionale non ablativo, perché un particolare manipolo costruito con nanotecnologie permette l’emissione della luce in forma di microspot.

Questi, oltrepassando la cute senza danneggiarla, arrivano al collagene dermico dove provocano punti di microcoagulazione.  I seguenti fenomeni di riparazione porteranno alla creazione di nuove fibre collagene e alla contrazione di quelle esistenti.  Due azioni quindi per questo laser:

  • Effetto peeling per azione nell’epidermide perché provoca microesfoliazione e rinnovo delle cellule epiteliali.
  • Effetto lifting per azione nel derma perché provoca la contrazione delle fibre collagene esistenti e stimola i fibroblasti a produrne di nuove.

Continua la lettura

LASEROSE

E’ un laser che emette una luce verde brillante, con lunghezza d’onda di 514 nm, assorbita dal colore rosso dell’emoglobina contenuta nei globuli rossi.

Per la sua energia di emissione volutamente bassa, non provoca una coagulazione intensa, rapida e improvvisa dei capillari come altri laser vascolari (KTP, NYAG…) ma ne determina una sclerotizzazione progressiva.

Continua la lettura

LUCE PULSATA

E’ un dispositivo che emette una radiazione luminosa di ampio spettro.

Questo la differenza dal laser che invece è una emissione monocromatica, coerente e concentrata.

Il dispositivo a mia disposizione è la NOVAlight-TM, con tecnologia CPL

in grado di originare un ampio spettro di lunghezze d’onda (tutto il visibile più una parte dell’infrarosso, cioè da 430 a 1.100 nm) e di emetterlo con impulsi di luce intensa controllati, singoli, doppi, tripli, su una superfice di 7.5 cm2.

Il largo spettro di emissione consente alla Luce Pulsata di interferire con le diverse strutture cutanee: con il rosso dei capillari, con il nero delle macchie e dei peli e con il “bianco” dell’acqua della sostanza fondamentale e del collagene.

Opportuni filtri selezionano la lunghezza d’onda idonea per i diversi inestetismi: peli, macchie, capillari, tono, rughe, texture, smagliature…

Continua la lettura

NEEDLING CON PENNA DERMICA

La penna dermica è un dispositivo che consiste in un manipolo che trasmette una vibrazione verticale ad una punta sterile e monouso.

In questa punta sono inseriti  un numero variabile di aghi, in genere da 9 a 11, appositamente studiati per provocare microfori sulla superfice cutanea.

E’ la tecnica chiamata “Skin Needling” o micro perforazione cutanea che produce la “natural collagen induction” o stimolo naturale alla sintesi di collagene.

Ogni singolo ago infatti penetra nello spessore della cute a profondità che possono essere programmate, provocando microferite  che vengono riparate con la sintesi di nuovo collagene ed elastina.

E’ una tecnica particolare il cui effetto non si basa sulla riparazione di un collagene in qualche modo danneggiato con diversi dispositivi (laser, radiofrequenza…) ma sulla sintesi di un collagene direttamente  nuovo che non sostituisce quello preesistente, ma si aggiunge ad esso.

Continua la lettura

PLEXR

Il PLEXR è un nuovo e sofisticato strumento, uno degli ultimi nati, ideato per i piccoli interventi dermatologici ed estetici.

Si affianca agli altri dispositivi già esistenti per questo (laser, radiobisturi, radiofrequenza…), ma il modo in cui agisce lo rende originale ed unico.

Esso infatti crea tra la punta del manipolo e la cute una differenza di potenziale che attiva il plasma provocando una piccola scarica elettrica.

Questa raggiunge la lesione da asportare in modo talmente delicato che solo le strutture che vengono a contatto con essa “sublimano” mentre quelle circostanti non sono danneggiate.

Continua a leggere

VELASMOOTH

Velasmooth è un sistema operativo non invasivo e clinicamente provato per il trattamento efficace della cellulite, delle adiposità localizzate e delle lassità cutanee del corpo e del viso.

Utilizza la comprovata tecnologia ELOS caratterizzata dalla combinazione di radiofrequenza bipolare, luce a infrarossi, aspirazione vacuum e massaggio meccanico, tre sistemi che agisco contemporaneamente e in perfetta sinergia in ogni trattamento

Continua la lettura