DR. CRISPINO VALERIANI
DERMATOLOGO IN PROVINCIA DI FERMO

Sono specialista in dermatologia e mi occupo di medicina estetica.
Aiuto le persone a sentirsi e vedersi belle curando la pelle e il corpo nella sua globalità, perché la bellezza è salute e armonia.

LA MIA STORIA

La ricerca della bellezza è stata al centro dei miei interessi fin dalla giovinezza, quando gli studi classici mi portarono a contemplarla attraverso la letteratura e l’arte.

Mi sono laureato in medicina e chirurgia nel 1978 nell’Università di Perugia e mi sono specializzato in dermatologia nel 1983 presso l’Università di Roma.

Da allora ho avuto sempre due obiettivi nel curare la pelle: preservarne la salute e migliorarne l’aspetto estetico, nell’assoluta convinzione che il modo più efficace per conservarne la bellezza è mantenerne la salute.

In quegli anni, però, la cura degli inestetismi non era tra gli interessi primari dei dermatologi. Gli unici problemi da loro trattati erano l’acne e i peli superflui, considerati come una malattia provocata da un disturbo ormonale: la medicina estetica era un territorio sconosciuto e il mio interesse per la bellezza sembrava destinato a restare frustrato.

Poi, tre incontri hanno cambiato tutto.

Il primo con il mio maestro.
Il secondo con un libro.
Il terzo con mia moglie.

UN MAESTRO D’ECCEZIONE

Il mio maestro è stato il prof. Italo D’Angelo, in quegli anni Primario del Reparto di Dermatologia nell’Ospedale di Ancona e docente alla Scuola di Specializzazione in Clinica Dermosifilopatica presso l’Università di Roma.

Oltre a dimostrare una bravura assoluta nel campo della dermatologia, il prof. D’Angelo ha ideato e mi ha trasmesso un metodo per curare l’acne decisamente innovativo rispetto ai protocolli dell’epoca: la terapia microchirurgica, una particolare procedura di asportazione di comedoni e cisti che permette di prevenire la formazione delle lesioni infiammatorie tipiche dell’acne.

Da allora la medicina ha trovato molte altre armi per curare l’acne, ma questa tecnica è ancora il cardine dei protocolli terapeutici che continuo a mettere in atto con risultati sempre soddisfacenti.

UNA LETTURA CASUALE

Il secondo incontro, del tutto fortuito, è stato quello con un libro trovato in un cesto di volumi in offerta in un supermercato: Bellezza e medicina di Robert Aron-Brunetière. Lo lessi tutto d’un fiato durante un viaggio in treno. Pagina dopo pagina quel volumetto mi confermava che la mia volontà di trattare la bellezza come abitudine alla cura non era affatto sbagliata. Ricordo che leggevo e ridevo, attirando gli sguardi perplessi degli altri passeggeri: quell’autore sconosciuto sembrava parlare proprio a me, mostrandomi con inaspettata semplicità quale fosse la strada per realizzare le mie aspirazioni.

UNA MOGLIE ESTETISTA

L’ultimo incontro di questa curiosa triade è stato quello con un’estetista che poi è diventata mia moglie, appunto.

L’unione delle nostre competenze e professionalità mi ha permesso di formulare ed eseguire protocolli integrati e specifici per i diversi inestetismi: negli anni il nostro centro è diventato un punto di riferimento per la medicina estetica, prima in provincia di Fermo e poi in tutto il centro Italia.

Da allora non ho mai smesso di studiare e frequentare corsi per essere continuamente aggiornato sui materiali, le tecniche e le tecnologie per il trattamento di ogni tipo di inestetismo della pelle: dalle neoformazioni alle macchie, dall’acne ai segni dell’invecchiamento, dai peli superflui alla cellulite e molti altri inestetismi.

L’ABITUDINE ALLO SGUARDO GLOBALE

Dal 1980 svolgo anche l’attività di medico di base, esperienza che ha contribuito alla mia crescita come dermatologo e medico estetico: ho imparato a curare il corpo nella sua globalità e a riconoscere gli squilibri interni che provocano le anomalie esterne.

Il mio approccio alla dermatologia e alla medicina estetica oggi si basa proprio su questo assunto: benessere interiore e bellezza esteriore vanno di pari passo ed entrambi sono frutto del raggiungimento di una delicata armonia tra il corpo, la mente e la percezione di sé.

valuteremo insieme la tua situazione e decideremo il percorso terapeutico più adeguato.